7 ricette del mondo da provare assolutamente

7 comidas del mundo que tienes que probar

Ho selezionato una lista di piatti del mondo nel caso in cui te ne mancasse ancora qualcuno da assaggiare. Sono tutti assolutamente deliziosi e potresti persino provare a cucinarli in casa. Se hai già l’acquolina in bocca e decidi di farlo, scrivici e raccontaci come è andata.

Ankimo

Questa prelibatezza giapponese si prepara con coda di rospo e, nonostante non sia ancora molto conosciuta in Europa, sta iniziando a intrigare anche i palati più conservatori. È fois gras di coda di rospo preparato secondo la tradizionale tecnica giapponese che inizia con una marinatura di saké e un lavaggio di alcune ore, per poi modellare il composto a mano dandogli una forma circolare. È delizioso servito con salsa ponzu e momji-oroshi.

Via @bongsteroo - Ankimo

Vía Instagram @bongsteroo

Arepas

Le arepas si possono preparare in così tanti modi diversi che sicuramente troverai quella che fa per te. L’impasto è fatto con di farina di mais, e possono essere fritte o arrostite, dolci o salate, ma non lasciarti ingannare da tanta semplicità. Si possono preparare con altri di tipi di farina e diverse cotture e, come se questo non fosse già abbastanza, stiamo ancora parlando solo dell’impasto. Esistono infatti tanti tipi di ripieni quante sono le persone che le preparano. Il mio consiglio personale è che la prima volta ne provi una fritta con ripieno di Reina Pepiada, per una vera entrata trionfale nel mondo delle arepas.

Reina Pepiada - @johan1089

Vía Instagram @johan1089

Bandeja Paisa

Al solo pensarci mi viene già fame! Sicuramente il piatto più famoso in Colombia, oltre che uno dei più deliziosi, è originario della regione andina ed è un piatto che sazia moltissimo. In un unico grande piatto vengono serviti fagioli, carne in polvere (una maniera di preparare la carne triturata e schiacciata fino a sembrare sabbia), ciccioli, riso bianco, uovo all’occhio di bue, banana matura, avocado e arepa colombiana.

Bandeja Paisa - Vía @restaurantelamatriarca

Vía Instagram @restaurantelamatriarca

Bánh Mì

È il panino vietnamita che vi farà lasciare il piatto immacolato. Pancetta, carota, lime, coriandolo e erba cipollina formano il ripieno. La pancetta viene marinata con una salsa a base di soia, aglio, zenzero e cipolla, le verdure sono condite con cipolle sottaceto e aceto di riso; il tutto è accompagnato da una salsa di maionese e pesce fermentato. Sembra un po’ forte, e senza dubbio lo è, ma per i palati più coraggiosi rappresenterà una vera prelibatezza.

Banh Mi - Via @joeynht

Vía Instagram @joeynht

Bunny Chow

Originario di Durban, in Sud Africa, è un mix di cucina sudafricana e indiana, dovuto al flusso di immigrati indiani deportati a lavorare nei campi di canna da zucchero. Cipolla caramellata, carne speziata, anacardi e mandorle creano un delizioso curry; si aggiungono patate, cagliata, sale di masala e menta. E tutto dentro del pane ammuffito! Sì, sì, hai letto bene, si svuota del pane ammuffito, si farcisce con gli ingredienti di cui sopra insieme a delle verdure e buon appetito!

Bunny Chows - Via @mealswithtumi

Vía Instagram @mealswithtumi

Ceviche

Anche il ceviche può essere preparato in mille e un modo, ma la versione tradizionale è con pesce o frutti di mare. Le sue origini sono da ricercarsi in Perù, nella cultura Moche, ed è il piatto nazionale di questo paese meraviglioso. Il pesce, preferibilmente bianco, si marina con del limone, e non appena terminata la cottura si aggiungono il resto delle verdure e coriandolo. È una prelibatezza, e si prepara in molti ristoranti, quindi se ancora non l’hai provato, questo è il momento buono.

Ceviche - Via @mariscosmazatlecola

Vía Instagram @mariscosmazatlecola

Goi Cuon

Un’altra prelibatezza vietnamita e questa è perfetta per l’estate. È una ricetta facilissima, e deliziosa, oltre che super fresca. Un impasto di carta di riso da farcire con verdure, erbe aromatiche fresche, pancetta e gamberetti. Ma il vero trucco sta nella salsa, fatta con burro di arachidi e salsa hoisin, alla quale si aggiunge qualche cucchiaio di brodo in cui si è cucinata la pancetta.

Goi Cuon - Via @theblogofsalt

Vía Instagram @theblogofsalt

Che ne pensate? A me è venuta una fame da lupo già solo mentre scrivevo l’articolo. Perciò oggi, senza dubbio, mi metterò all’opera per preparare qualcuno di questi manicaretti. Se siete curiosi di leggere la seconda parte, fatemelo sapere sui nostri social, mi farebbe enormemente piacere continuare a provare nuove e deliziose ricette.


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione