Iran, la culla della civiltà

Irán, la cuna de la civilización

Iran, la storia a portata di mano.

Questo bellissimo paese ha un patrimonio culturale spettacolare. Sia la sua società che la sua architettura saranno curiose ed eccitanti e non sarai in grado di smettere di passeggiare tra le rovine di civiltà che da tempo hanno lasciato il pianeta. Liberi dal turismo di massa, troverai un luogo pieno di nativi che faranno del loro meglio per aiutarti.

QUANDO ANDIAMO

È un paese molto grande con molti ecosistemi, quindi puoi effettivamente viaggiare tutto l'anno a seconda della zona in cui vai. Ha inverni molto freddi al nord ed estati travolgenti al sud, rendendo all'inizio di giugno un momento eccellente per andare ovunque su questa splendida terra.

COSA GUARDARE

Sei nella culla della civiltà, per i nostri viaggiatori più appassionati di storia e archeologia, così come coloro che adorano le culture antiche, questa è la destinazione perfetta. Le seguenti raccomandazioni vengono dalla nostra collega Sara, che era lì qualche tempo fa e ci racconta le sue cose preferite.

La città di Shiraz, la capitale di Fars, è probabilmente uno dei luoghi più culturali del pianeta. Conosciuta come la città della poesia e delle rose, devi andare al museo Pars e alla moschea Nasi rol Molk.

La tomba del poeta Hafez è anche uno dei luoghi emblematici di Shiraz. La sua vita è piena di misticismo ed era un poeta della corte. Dato che sei in questa città, non perdere le rovine di Persepoli, capitale dell'impero persiano durante l'era achemenide, le sue rovine ti lasceranno senza fiato.

CULTURA

Molte volte quando immaginiamo l'Iran pensiamo che sia un luogo di conflitto continuo e che sia l'ultimo posto dove andare, ma il giorno per giorno non è così, specialmente per stranieri e turisti.

È una realtà che l'Iran è seguito da vicino da organizzazioni come Amnesty International per avere una grave carenza nei diritti umani, dalla libertà di espressione alla libertà religiosa o sessuale. Tuttavia, ciò non influisce sui turisti allo stesso modo dei nativi.

Come straniero in visita godrai di molta ospitalità e, mentre è vero che devi essere rispettoso della cultura e dei codici sociali, non dovrebbe essere un problema per la tua visita. L'Iran è una repubblica islamica e il codice di abbigliamento di questa religione le governa. Le donne, compresi gli stranieri, devono indossare l'hijab, maniche a tre quarti al massimo e che le gambe non siano visibili (se indossi un abito lungo, indossa i pantaloni sotto); Si consiglia agli uomini di indossare pantaloni lunghi e una maglietta, senza bretelle.

Vogliamo che tu abbia una visione più completa e complessa del paese, in modo che tu possa prendere in considerazione tutti i fattori se decidi di andare in vacanza nella culla della civiltà.

COSA MANGIARE

L'Iran è molto più che kebab, anche se quelli che provi lì non avranno eguali. La cosa migliore è che cerchi ristoranti tradizionali nella zona in cui ti trovi, chiedi: tutti cercheranno di aiutarti a trovare un buon posto.

I Dolma sono verdure (melanzane, cipolla, pepe ...) che vengono riempite con noci, riso, carne e spezie, mangiandole ancora calde. Un altro piatto da non perdere senza la degustazione è il fasenyan, che è uno stufato di carne al melograno! Strano, vero? Ti promettiamo che lo adorerai.

Come dessert ti consigliamo di provare l'Halva, una miscela di farina, burro e zucchero, probabilmente il dessert più famoso del Medio Oriente. Non vediamo l'ora di sentirci se lo hai provato!

ULTIMI CONSIGLI!

La nostra collega Sara ti consiglia di prestare attenzione al visto: molte agenzie ti addebitano una fortuna per farlo, quando a volte puoi ottenerlo direttamente in aeroporto a seconda del paese. Contatta l'ambasciata e ti diranno se questo è il tuo caso.

Se vai in Iran o ci sei stato dopo il 2011, potresti avere problemi ad entrare negli Stati Uniti, tienilo a mente quando organizzi il tuo viaggio, non sarà una sorpresa.


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione