Regole base per appendere un quadro al muro

1. La regola dei due terzi

Se hai intenzione di appendere uno o più quadri sopra un mobile, un divano o come testiera, non dimenticare che l’oggetto in questione dovrebbe misurare almeno due terzi dell'elemento a cui lo stai accostando. In altre parole, non dovrebbe superarne la lunghezza.

Ti basterà calcolare la proporzione prima di iniziare: dividi la lunghezza del mobile per 3, e moltiplica il risultato per 2.

In questo esempio lo puoi vedere chiaramente:

2. Distanziamento

È importante che la tua decorazione sia in armonia con il resto dell’arredamento. Quando appendi un quadro o delle foto sopra un mobile, ricordati sempre di lasciare circa 15-30 cm di distanza.

3. Spaziatura

La distanza minima da interporre tra due o più immagini dovrebbe essere proporzionale alla dimensione delle stesse. In altre parole: più sono grandi e più spazio sarà necessario tra loro.

La distanza minima è di 5-10 cm.

Applica sempre la regola dei due terzi se i quadri o le foto sono appesi sopra un elemento decorativo.

4. Definisci la composizione in anticipo

Pianifica bene la tua composizione prima di passare all’azione. Puoi provare il layout sul pavimento o disegnarlo su un foglio di carta. In questo modo, sarà più facile visualizzarlo e ottenere un risultato che rispecchi i tuoi desideri.

Se opti per una preview su pavimento, disponi le immagini al contrario così da poter annotare le misure e prendere nota dei diversi tipi di supporti. Sarà più facile poi trasferirle sul muro.

Se, invece, preferisci usare la carta, ritaglia dei fogli delle stesse dimensioni delle immagini selezionate ed attaccali al muro utilizzando del nastro adesivo.

5. La regola d'oro

Se ti piacciono le combo di diverse dimensioni, ti consigliamo di iniziare dall’immagine più grande. Posizionala al centro e, via via, riempi gli spazi vuoti con quelle più piccole. In questo modo, si verrà a determinare una linea immaginaria che creerà equilibrio visivo. Disordinato, sì, ma con stile.

6. Mantieni le proporzioni

È importante che quadri o foto siano centrati e in armonia con il resto della decorazione della tua casa. Se il soffitto è basso, evita di appendere elementi troppo in alto per far sembrare la stanza più grande, otterrai l'effetto contrario. Mai mettere un quadro molto piccolo su un muro grande, né un pezzo molto grande su un muro piccolo. Cerca sempre di tenere a mente le proporzioni.

Questa regola vale anche in caso di cornici verticali o orizzontali. Per esempio, un quadro verticale sopra un divano, sembrerà sproporzionato, meglio optare per un design che segua la linea del mobile.

7. La giusta altezza

Per pareti vuote, senza mobili o elementi sottostanti, la posizione più indicata è all'altezza degli occhi. Circa 150 - 170 cm dal pavimento.

8. Il fissaggio è importante

Per quadri grandi, meglio utilizzare due chiodi per distribuire il peso ed evitare che cadano o danneggino il muro.

Inoltre, se il quadro misura più di 50 cm di larghezza, è fondamentale fissarlo su ambo i lati per mantenerlo dritto..

9. Livella sempre a portata di mano

Per assicurarti che le tue composizioni siano perfettamente dritte, uno strumento di cui non puoi fare a meno è la livella. Se non ne hai una, puoi scaricare un'applicazione per cellulare, Iphone e Android ne offrono diverse.

Mapa póster del mundo político en tonos azules

10. L'illuminazione fa la differenza

La giusta illuminazione è necessaria per mettere in risalto l’elemento decorativo che vuoi appendere.

Attenzione a fonti di luce troppo forte o diretta poiché genererà riflessi e rovinerà la visibilità dell’immagine.

Se, invece, il quadro è in ombra, sarà sufficiente modificare l’illuminazione o scegliere un’altra location nella stanza.

Potrebbe anche interessarti...

Come appendere un quadro senza bucare il muro?

Trucchi per forare la parete e appendere un quadro

Idee e ispirazione per la tua parete

Mappe da appendere al muro

Decorare la parete con foto e cornici

Collage Polaroid per la tua stanza