Croazia: incontro con la perla dell'Adriatico

Croacia: conoce la perla del mar Adriático

Croazia, la terra delle mille isole.

QUANDO ANDARE

La Croazia, essendo composta da continente e isole, ha vari tipi di clima, e mentre sulla costa si trova un clima mediterraneo con inverni miti, gli inverni interni sono molto freddi e le estati sono piene di tempeste.

Le Alpi Dinariche sono una barriera naturale alle influenze climatiche del mare, per cui le zone retrostanti hanno un clima più continentale, con inverni innevati ed estati più calde.

COSA VEDERE

Nel nostro post di Instagram abbiamo già parlato di alcuni sport d'avventura da praticare in Croazia, ma oltre a quelli vi consiglio di non perdere l'occasione di andare in parapendio. Ovunque andiate troverete un'area per farlo, dato che ci sono più di 30 punti sparsi in tutto il paese per praticarlo.

Le tre città principali della Croazia sono Dubrovnik, Spalato e Zara. Dubrovnik si trova in riva al mare Adriatico e ha la Città Vecchia con grandi mura di pietra completate nel 16° secolo. A Spalato potrete godere di spiagge impressionanti e del Palazzo di Diocleziano, costruito nel IV secolo, e di un complesso di rovine composto da oltre 200 edifici.

Zara è, senza dubbio, uno dei miei preferiti. Situato sulla costa della Dalmazia è noto per le sue rovine romane e veneziane. Sulle mura si trovano diverse porte veneziane e il foro romano nel Convento di Santa Maria. Sul lungomare vedrete quelli che sono considerati i tramonti più belli del pianeta, e l'organo marino. Questo organo, a forma di passi, suona grazie al movimento delle onde e del vento.

CULTURA

La cultura croata ha quattordici secoli alle spalle ed è qualcosa che si può vedere in ogni angolo del paese. Con le influenze della cultura romana e bizantina, dell'Europa centrale e dei popoli del Mediterraneo, la Croazia ha il mix perfetto per rendere piacevole qualsiasi tipo di viaggiatore.

Per tutti questi motivi il folklore della Croazia è ricco e multiculturale. La danza del kolo si svolge in cerchio, ed è accompagnata da violinisti, mandolino, chitarre e fisarmoniche. La maggior parte della popolazione è cattolica, a differenza dei vicini serbi, che sono ortodossi.

Come potete vedere la Croazia è un luogo dove si può esplorare non solo l'avventura, ma la storia di molte civiltà attraverso i monumenti, gli edifici e il patrimonio culturale.

COSA MANGIARE

Il piatto tradizionale strukli si trova in quasi tutti i ristoranti. È una ricetta apparentemente semplice che prevede quasi solo uova, farina e formaggio (oltre al sale e all'olio), ma è laboriosa ed è nata dalle mani delle donne dello Zagorje, che si trovavano in una situazione di povertà. Per la sua rilevanza storica, il Ministero della Cultura lo ha definito un bene culturale immateriale, quindi dovete provarlo!

Il mlinci è un piatto preparato con sottili strisce di pane, a forma di pasta e bollito. È un piatto molto semplice, ed è mescolato con anatra, tacchino o oca e una salsa deliziosa. Senza dubbio è un piatto che sembra niente, ma la delicatezza con cui tutto viene preparato farà esplodere i sapori al vostro palato.

L'orehnjaca è uno dei grandi dolci della Croazia, e questo rotolo, anche se si può trovare con altri ripieni, è generalmente fatto con le noci, il che lo rende non particolarmente dolce - perfetto per quei palati che non sono molto orientati al dessert!


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione