Il mitico 66: la strada della speranza

La mítica 66: la carretera de la esperanza

La Route 66, o "The Mother Road", è stata aperta nel 1926 ed è un'icona dell'America. Il percorso originale non esiste più, ma gran parte del percorso ha una segnaletica che lo riconosce come strada storica. Tenete sempre presente che questo percorso attraversa il paese da est a ovest, quindi è meglio avere tutto preparato in anticipo.

QUANDO ANDARE

A causa del percorso che ha vi farà attraversare zone desertiche e anche fredde, quindi i periodi migliori sono la primavera e l'autunno, maggio e settembre. Quindi troverete i climi migliori in tutte le zone, poiché questi sono i mesi più moderati.

COSA VEDERE

Viaggerai in tutto il paese, la lista è infinita! Vi consiglieremo quindi alcune deviazioni che sicuramente vi entusiasmeranno, ma fate attenzione alle distanze e a come organizzate le vostre giornate. Non potete perdervi Flagstaff, una piccola città con birrerie artigianali e meravigliose gallerie d'arte, o Oatman, una misteriosa città fantasma.

Le deviazioni più comuni sono quelle per vedere il Grand Canyon e Las Vegas, e sì, vi consigliamo di farle, ma vi consigliamo anche di andare al Kasha-Katuwe National Park per vedere il monumento Tent Rock, è uno spettacolo naturale vedere la formazione rocciosa che si è creata nel tempo. Ricordatevi di programmare bene le vostre giornate, e se avete ancora un po' di tempo libero, fermatevi alla Nazione Navajo, la più grande area acquistata da una tribù degli Stati Uniti.

Se volete un articolo specifico sulle cose da non perdere sulla Route 66 fatecelo sapere nei commenti e sulle reti, avanti!

CULTURA

La Route 66 è stata aperta nel 1926 e va da Chicago a Los Angeles. Le strade erano necessarie, perché l'uso dell'automobile stava diventando più democratico, e negli anni '30 diversi Stati soffrivano la siccità, per non parlare della crisi del 1929. Questa strada era il simbolo del cambiamento, di un nuovo inizio per quelle famiglie che ne stavano soffrendo le conseguenze. Era una speranza.

Nel 1956 fu firmato l'Interstate Highways Act, ed era l'inizio della fine del percorso. Molti pezzi sono stati utilizzati per le nuove autostrade, altri sono stati lasciati in disuso a causa di deviazioni... Ma niente panico, si può ancora percorrere l'80% del percorso originale.

Nel 1970 ebbe di nuovo un piccolo boom grazie al movimento hippy, dove molte persone andarono in California in cerca di sole e di una vita in comunione con la natura. Nel 1985 il percorso è stato interrotto, per essere ripreso da diverse associazioni e nominato percorso storico nel 1990.

Come potete vedere, la Route 66 ha una storia emozionante, e questo è solo un piccolo frammento!

COSA MANGIARE

Quando preparerete il vostro viaggio farete sicuramente una lista di ristoranti famosi da non perdere, come ad esempio The Big Texan, con la sua decorazione tradizionale nel più puro stile texano, le sue quesadillas e la sua sfida di mangiare più di due chili di carne in meno di un'ora, ma abbiamo un consiglio speciale: provate i road bar.

Al di là dei famosi e noti bar e ristoranti, non può mancare la vera esperienza di un viaggio in auto negli Stati Uniti, e questo avviene mangiando in questi bar che, sebbene un po' schifosi sono generosi, alcuni sono migliori e altri peggiori, e in tutti troverete camionisti. Una vera esperienza!


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione